Una bella giornata di sole ha caratterizzato la seconda edizione della 3EPIC, gara che si svolge nella cornice delle dolomiti Venete al cospetto delle 3 Cime di Lavaredo.

3 cime

Ed è stata tutta un’altra 3 Epic! Se la prima edizione era stata epica per le condizioni meteo proibitive – con la neve che nella serata aveva poi imbiancato le cime – questa lo è stata per il panorama, per la magia delle Tre Cime di Lavaredo che si stagliavano sullo sfondo della griglia di partenza, come a dire “noi siamo qui… vi stiamo aspettando!”. Le abbiamo sfiorate, in 2000, provenienti da tutta Italia e da fuori confine, divisi tra i tre percorsi: il Misurina Ride – 61 km e 1800 metri di dislivello -, il Lavaredo Ride – 59 ma con ben 2350 metri di dislivello al quale abbiamo partecipato noi -, e infine lei, la regina della corsa, l’Adventure Race, una cavalcata lunga 82 chilometri con quattro GPM e 3600 metri di dislivello tra Auronzo di Cadore (BL), il Lago di Misurina, e le tre Cime. Punto più alto i 2454 metri di Forcella Lavaredo, con vista suggestiva sulle Dolomiti ma anche sul Campionato del Mondo Marathon del 2018, per il quale Massimo Panighel e il Team Pedali di Marca hanno rilanciato la propria candidatura.

Questa è per noi l’ultima gara “ufficiale” della stagione, di quelle che contano diciamo. E come al solito gli irriducibili siamo io e Mauro
Memori del brutto tempo dello scorso anno e considerando che per completare il circuito del prestigio 2016 ci bastano 3 stelle, ci iscriviamo al percorso LAVAREDO RIDE

lavaredoride

grazie a Airb&b troviamo una stanza a 500mt dalla partenza che per il nostro percorso è fissata alle 9.30! Quindi niente levatacce o colazioni nel cuore della notte. E decidiamo oltretutto di prendercela comoda, fare la gara insieme gustandoci il percorso, senza sbattimenti di sorta dovuti al tempo. Basta arrivare, è l’ultima gara, va bene così.

La mattina della gara il sole splende sulle dolomiti venete pur celandoci la vetta delle tre cime, non siamo ancora pronti evidenemente, è uno spettacolo che ci dovremo guadagnare.
Appena finito di fare colazione partono i PRO che ci passano proprio sotto casa, il casco fluo del #TORPrider Chiarini tiene la testa del gruppo

Ci presentiamo alla griglia di partenza dopo un caffè, sono da poco passate le 9.30. Fossero tutte così le partenze..

img_7118

Si parte alle 9.45 e si parte tranquilli. Questa volta ci godiamo la giornata e tutto il panorama.
Ci fermiamo praticamente a tutti i ristori dove i ragazzi sempre gentilissimi e disponibili mettono a disposizione più di quanto si abbia effettivamente bisogno.

sportograf-86430267

sportograf-86437091

Arrivati al rifugio Auronzo troviamo una salitaccia da capre dove il primo pezzo è da fare per forza a piedi ma quello che ci aspetta di li a poco vale tutta la fatica fatta fino a quel momento: dietro di noi solo le tre cime di Lavaredo in tutto il loro splendore, finalmente senza una nuvola

img_7130

sportograf-86440273

La nostra gara si può riassumere principalmente in tre punti: dopo il riscaldamento iniziale arriva una prima lunga salita di oltre 11km, un saliscendi di corca 20km e per concludere un tratto finale di 20 km con qualche strappetto e la lunga discesa anticipata dal mitico Lavaredo Supertrail, tratto super tecnico dove bisogna sempre prestare la massima attenzione

sportograf-86445138

rispetto allo scorso anno questa volta con il fondo asciutto ci godiamo tutta la discesa, specialmente i tratti di single track nel bosco che lo scorso anno furono impraticabili e che mi costarono il reggisella..

Arriviamo alla fine nel palazzetto dello sport di Auronzo di Cadore dove oltre alla medaglia finisher ci attende un ottimo pasta party a base di gnocchi!

3epic_medaglia

Bellissima giornata, anche questa è fatta! E con le tre stelle guadagnate oggi portiamo a casa anche il prestigio 2016!

e nel video ufficiale ci siamo anche noi, il nostro arrivo al minuto 2.06

prossimo appuntamento: circuito dei parchi di domenica 11 settembre, tappa a Lanzo di Intelvi

A proposito dell'autore

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata