..che non sono i giorni che mancano alla fine dell’anno ma i gradi che abbiamo trovato questa mattina nel nostro allenamento!

foto 4 copia

Quando il freddo è pungente l’appello si fa in fretta a farlo, presenti questa mattina solo io e Davide.

foto 3

Visto il ghiaccio della notte decidiamo di partire per le 9.30 sperando in un timido solo mattutino, speranza che rimarrà tale per quasi tutto il percorso..

La meta è Cantù o meglio, il bar della piazzetta di Cantù dove da bravi sportivi non vediamo l’ora di assaporare una delle innumerevoli varietà di cioccolata calda con panna.
Oggi anche l’occasione per testare i nuovi occhiali da sole NRC visto che la luce ed il riflesso della neve lo permettevano.

Fa freddo ma l’abbigliamento adeguato ci consente di pedalare agevolmente, alla fine lamenteremo solo un leggero intorpidimento dei polpastrelli delle mani, per il resto tutto ok.

Partiamo in direzione parco delle groane dove ci attende uno scenario a dir poco spettacolare, con la neve caduta nella notte il giorno prima a rendere il paesaggio quasi incantato.

foto 2 copia

lo sfondo ovattato e silenzioso ci accompagna per tutto il parco, il ritmo è da passeggiata visto che la maggior parte del fondo è ghiacciato e cerchiamo di non prendere rischi eccessivi.
Nonostante la temperatura non salga mai sopra lo zero non siamo i soli e percorrere le Groane, incrociamo infatti tanti intrepidi bikers che hanno sfidato il freddo, alcuni anche a piedi o con il tanto in voga nordic walking con le racchette.

foto 5

davide

Arriviamo quindi alla prima tappa del nostro viaggio, un grande classico, il Castello di Carimate

foto 1

Nonostante la seduta in palestra ieri seguendo la scheda del dott.Mantovani oggi le gambe girano alla meraviglia, nessun dolore o indolenzimento e l’allenamento diventa un piacere.

Proseguiamo quindi alla volta di Cantù dove nelle piazza principale per le feste Natalizie hanno allestito la pista di pattinaggio sul ghiaccio. Il massiccio del Monte Rosa che si staglia imponente all’orizzonte domina la vallata.

foto 2

E finalmente arriviamo al nostro obiettivo, chiusi al calduccio nel barettino a gustarci una calda cioccolata con panna al cioccolato fondente al peperoncino. Il giusto riconoscimento per la nostra pedalata sottozero.

foto 3

Tornando verso casa la temperatura sale leggermente sopra lo zero, la strada perde parte del suo ghiaccio e questo ci consente di spingere alzando notevolmente la media tenuta fino a quel momento.

Piccolo inconveniente nel finale, che per Davide è invece un grande classico: la foratura!

foto 4 foto 5

Il tempo di una piccola sosta per pompare leggermente la gomma ma c’è da dire che anche questa volta il caro vecchio lattice ha fatto il suo dovere!

Alla prossima!

A proposito dell'autore

1 risposta

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata