Sono passate 3 settimane dalla HERO e siamo al mio 2’ appuntamento: la DOLOMITI SUPERBIKE.
Avevo 2 “gettoni presenza “ da utilizzare in gare con gli amici ( accordo capestro con la moglie…) quindi con questa gara chiudo, ahimè, la mia parentesi agonistica..

Siamo in 4, io, Mirko, Mauro e Paul che prende il posto di Eliano che osserva un “turno di riposo”.
Siamo tutti carichi, il venerdì a cena i miei compagni d’avventura non si risparmiano birre e grappini, Mauro dice che fa bene.., beati loro, io rimando le bevute a dopo la gara, ho una certa età, devo preservarmi per la gara!!
Sabato mattina sveglia alle 5.15 colazione vestizione e partenza per VILLABASSA, 40 minuti d’auto e ci siamo, giù le bici ,ci aspettano le griglie. Girano strani nuvoloni neri ma il meteo non dà pioggia, speriamo, ci attendono 118km.con più di 3000mt. di dislivello da pedalare , è già dura così…Io e Mirko siamo sulla stessa griglia, si parte 10min. prima di Mauro. Ovviamente c’è anche Paul, lui farà il “corto”perche’ causa problemi fisici che lo hanno bloccato prima della HERO , ha veramente pochi km. sulle gambe ,dovra’ percorrere 59km. con 1600mt. di dislivello , che coraggio, anzi rettifico …che fulminato..

Ok tocca a noi ,si parte , la prima salita ci porta a PRATO PIAZZA, lungo l’ascesa ci raggiunge Mauro che ci saluta e sparisce , lui già vola (sara’ la birra del giorno prima?)In cima dopo il ristoro ,antivento e giù,il gruppo è ancora molto folto.In fondo alla discesa ci spetta un tratto in leggerissima discesa di oltre una decina di km,bisogna fare velocità,il cronometro gira e non c’è tempo per ammirare i laghetti che si intravedono. Intorno al 40° km.si trova il bivio di chi vorrà fare il corto, bisogna pensare ad amministrarsi , mancano ancora 80km.

Con Mirko riusciamo a guardare il paradiso che ci circonda , meriterebbe una sosta ma i “cancelli ” impongono di menare sui pedali. La prossima salita porta al rifugio Baranci , corta ma impegnativa. In cima però lo scenario è fantastico, le dolomiti,il sole ,la gente che ti applaude , che dire ..siamo felici ,rifornimento e giù, ci aspetta ora la salita che porta sul MONTE CRODA ROSSA ed è tosta.

A metà ascesa Mirko a problemi con il cambio, la catena non sale sull’ultimo rapporto !!Decide di fermarsi a sistemarlo, io proseguo l’aspetterò in vetta al rifornimento. In cima attendo il suo arrivo, i minuti passano 2, 8 , 12 , decido di scendere lentamente , a valle c’è l’ennesimo cancello da varcare e ci arrivo un pò tirato con i tempi ,l’organizzazione avvisa che stà scadendo il tempo.
Devo passare ( scoprirò al termine che Mirko era a 2/3 min. da me ! ) Peccato avremmo voluto tagliare il traguardo insieme.
Devo percorrere ancora 55km,si torna a salire e in cima si pedala tra ponticelli di legno e torbiere con panorami mozzafiato. Giù a cannone, S. CANDIDO, rifornimento, cancello . Fin qui tutto ok, o quasi, la schiena si “lamenta “, mancano 35km. devo amministrarmi , la salita che arriva è lunga ,quasi una decina di km. ,ormai si vedono molti bikers che appena la salita si fà più impegnativa scendono a spingere …benzina finita …io proseguo sono concentrato ,sto mangiando e bevendo spesso , riesco ancora a spingere sui pedali , stringo i denti ,arrivo in cima PIAZZA S.SILVESTRO ,finalmente rifiato e giù, mi aspetta ancora una salita e poi qualche km, di “mangia e bevi” spaccagambe , testa bassa si prosegue !Ormai mancano 5km. si intravede VILLABASSA ma la strada torna a salire!!! …Ancora…per fortuna è in asfalto ,sono stanco e la schiena mi duole , il sedere poi.. avanzo e arrivo al cartello 1km., evvai si scende, il sentiero entra nel bosco , è un singletrack tra radici , salti e fango , mi ripeto : ” concentrazione ” , che figura sarebbe cadere ora !
Entro in paese , arrivo al traguardo , mi aspettano Mauro e Paul , 9 ore 8 min. un eternità in bici ma che esperienza bellissima, ora si aspetta Mirko al traguardo . Arriva incavolato col mezzo ma felice. Abbiamo concluso tutti e 4 la prova, siamo al 7°cielo e a cena finalmente anch’io birra e grappino . In fondo ce lo siamo meritato , abbiamo domato la DOLOMITI SUPERBIKE (EXPLORE THE LEGEND )

A proposito dell'autore

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata