Terzo appuntamento ufficiale 2016 per Becomeahero.
Una sfida per tutti i bikers sul percorso d’alta montagna con i sui panorami superbi, dislivelli attentamente studiati per esaltare la bellezza ed il piacere di pedalare in quota che per l’edizione 2016 si è arricchita di nuovi audaci e severi passaggi.

AVB_depliant

I percorsi saranno due, il MARATHON da 95Km e 3500mt di dislivello al quale parteciperemo io e Mauro e il percorso CLASSIC da 65km e 2500mt. Entrambi i tracciati sono caratterizzati al 90% da strade bianche sterrate dal fondo compatto, con alcuni tratti di single track appositamente curati e disegnati tutti da guidare agevolmente. I percorsi abbracciano i comuni di Valdidentro, Livigno e Valdisotto.

Andiamo ad analizzare il percorso MARATHON:

planimetria, altimetria e info generali

Partenza presso lo stadio Alta Valtellina bike village in località Rasin Isolaccia;
Tratto di lancio transitando nel cuore dell’abitato di Isolaccia;
Inizio salita per Pedenosso Alto – S.Antonio tot. Km 7 (5 km su asfalto e poi inizio strada sterrata);
Scollinamento sulla stradina bianca della Decauville svolta a destra direzione torri di Fraele;
Alle Torri di Fraele mt 1930 (una delle connotazioni più tipiche della Valdidentro, sul percorso dell’antica via Imperiale) ci si inoltra nell’omonima spettacolare valle;
Transitando nei pressi del laghetto di Monte Scale, si giunge alle dighe di Cancano, (due laghi artificiali di enormi dimensioni che costituiscono un’autentica opera di ingegneria idroelettrica inserite in un ambiente di particolare interesse naturalistico; risale al 1928 l’utilizzo idroelettrico della valle di Fraele).
Si costeggia la prima diga e parte della seconda sul lato sinistro circa 6 i km prevalentemente pianeggianti su ampia strada sterrata;
In località Val Pettin deviazione ed imbocco della salita per l’Alpe Trela mt 2200 km 2 su stradina sterrata dal fondo compatto;
All’Alpe Trela dopo un breve tratto pianeggiante si sale ancora su sentiero per km 2 fino al Passo Trela 2300 mt.
Discesa su single track km 3.5, in direzione val Pila; giunti sul fondo valle si continua sul sentiero della Val Torta fra continui saliscendi fino al lago di Livigno mt. 1800 (spettacolare lago artificiale che segna il confine fra l’Italia e la Svizzera);
Salita per Passo Alpisella km 5 su stradina bianca dal fondo compatto;
Al Passo Alpisella mt. 2350 discesa verso la diga di S.Giacomo; primo tratto su stradina bianca fino all’imbocco dello spettacolare sentiero che transita nei pressi delle sorgenti dell’Adda che conduce in fondo alla valle di S.Giacomo;
Si costeggia la diga di S.Giacomo (lato sinistro) km 6.5, interamente pianeggianti, per poi attraversare il muro divisore delle due dighe e procedere a destra in direzione val Pettin affrontando nuovamente la salita all’Alpe Trela km 2;
Breve tratto pianeggiante e di nuovo in salita per altri km 1.5 su sentiero con scollinamento alle Bocchette di Trela mt 2350;
Spettacolare discesa in direzione Val Vezzola: prima parte su divertente single-track per poi proseguire su stradina bianca fino all’imbocco del sentiero che va verso la valle di Foscagno; dopo una serie di tecnici saliscendi, si scende e si rientra sulla strada pianeggiante della Decauville;
Passaggio in località Arnoga, attraversamento della statale per Livigno in direzione Val Viola; una vallata dominata dalle montagne che fanno parte del gruppo della Cima Piazzi e della Corna di Campo: svettano infatti su di essa, la Cima Piazzi, la Cima Viola e la Cima Dosdé;
Un primo tratto di salita km 1 porta in Val Verva;
In località Baite Verva bassa, su sentiero di nuova realizzazione, si procede su 3 km di divertenti saliscendi;
Il tracciato diventa più ampio e dopo 1 km si transita in Val Cardonnè per svoltare poi a sinistra ed all’attraversamento del ponte salire per 500 mt;
Discesa scorrevole per 1 km e deviazione a destra per Paluetta (salita 1 km);
Da Paluetta km 1 su terreno vario e si giunge all’Alpe Boron mt 2057;
Discesa scorrevole 1.5 km su ampia carreggiata lungo la Val Lia; deviazione destra e dopo breve salita (500 mt) si raggiunge Ciuk;
Salita in direzione le Pone: primo tratto su stradina sterrata e poi su sentiero agevole fino a Alpe le Pone; si prosegue ancora su strada sterrata per passo S. Colombano mt. 2320 km 3.5 (ampia ski area panoramica sulla Valdisotto);
Discesa mozzafiato verso la zona storico naturalistica del Forte militare Venini e la riserva del Paluaccio di Oga;
Sfruttando i divertenti sentieri costruiti per il bike Park di Oga si “vola” verso le Motte, la Corva, e con passaggio sulla pista invernale di sci di fondo e la ciclabile di Isolaccia si è arrivati!

Nello sviluppo del percorso possiamo considerare di individuare quattro “passi”:

PASSO TRELA 2350 mt salita 2 km su strada bianca
PASSO ALPISELLA 2350 mt salita 5 km strada bianca
BOCCHETTE DI TRELA 2350 mt salita 3 km su sentiero
PASSO S.COLOMBANO 2320 mt 3.5 km su sentiero

questa gara è inserita nel circuito “PRESTIGIO 2016” e regala ai finisher la bellezza di 4 stelle per la classifica generale

prestigio_2016

Esclusivo pacco gara: un ricordo ed un premio per tutti i partecipanti con l’inedita felpa by Da-Ma dal design esclusivo griffata Alta Valtellina Bike Marathon, un capo di assoluta vestibilità dal look innovativo, oltre agli integratori Named, un buono sconto a Bormio Terme, un buono “pizzoccheri party”, prodotti WD40 e tutti i servizi pre e post gara.

paccogara2016

PIZZOCCHERI PARTY
Un appetitoso banchetto a base di specialità valtellinesi: pizzoccheri, formaggi, bresaola, dolci e vini tipici, sarà allestito presso l’Alta Valtellina Bike Village a partire dalla ore 12.00 di sabato 30 luglio 2016.

CLASSIFICA
Le classifiche provvisorie saranno disponibili immediatamente dopo l’arrivo dei primi corridori e verranno esposte presso l’area di arrivo. Quelle difinitive saranno disponibili subito dopo la gara sul sito www.mysdam.net/events/event/results_32038.do e poi anche sul sito della manifestazione www.altavaltellinabike.it.

Alta Valtellina Bike Marathon e Beer festival

beer marathon

Beer Marathon è l’evento collaterale all’Alta Valtellina Bike Marathon, una grande festa aperta a tutti, in un’atmosfera conviviale unica per rendere questa giornata di grande sport e divertimento ancora più memorabile.

Ma dov’è la festa? E’ presso l’Alta Valtellina Bike Village in località Rasin a Valdidentro, sede della partenza e dell’arrivo della maratona, con inizio nel pomeriggio di sabato 30 luglio fino a tarda notte.

L’impresa è ormai compiuta, festeggiamo tutti insieme: musica dal vivo con i Rumble Tumble, buona birra, una squisita cucina “country”, il tutto, condito da tanta voglia di divertirsi in compagnia.

E per la birra? Tutti i concorrenti riceveranno in omaggio un “Buono Birra” da consumare nella serata del Beer Festival a partire dalle ore 19.00.

Si fa festa all’Alta Valtellina bike Marathon grazie alla preziosa collaborazione della Pro Loco Valdidentro e dell’associazione gruppi Pedenosso 2000.

beer marathon 2

A proposito dell'autore

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata