Ultimo allenamento in rifinitura per la 3EPIC.
Per questo appuntamento abbiamo scelto un grande classico dei nostri percorsi ma rivisto per l’occasione modificandone la partenza.
Oggi si parte da Lecco, si fa tutta la salita in asfalto che porta a Ballabio e da qui parte il giro che ci condurrà ai quasi 1900mt del rifugio Nicola.

IMG_3492

Il rifugio Nicola sorge ai piedi del Sodadura, e la sua inconfondibile struttura piramidale rispecchia proprio la forma di questo monte, che come una maestosa piramide domina i piani di Artavaggio. Dalla sua terrazza si può godere di uno straordinario panorama che, al di là del Resegone, delle Grigne e dello Zuccone Campelli in primo piano, abbraccia l’intera Pianura Padana, fino alle cime degli Appennini, del Piemonte e della Val d’Aosta sullo sfondo.

IMG_3490

Quota minima 753 mt, Massima 1.874 mt, dislivello 1.279 mt. D+ Consigliata full (ma non indispensabile).

Oggi siamo io, Eliano e Maro. Quello di oggi è un bel giro che comincia su asfalto per diversi chilometri percorrendo strade scarsamente trafficate con pendenza media dell’ 8%. Da Lecco arriviamo a Ballabio, poi si prosegue su una salita asfaltata molto bella e panoramica e si sale verso il Culmine San Pietro. Arrivati al Culmine San Pietro si tiene la sinistra e si imbocca una veloce discesa afaltata che ci porterà al bivio per i piani di Artavaggio. Fate attenzione alla fontana in questo tratto dove potrete approfittare per rinfrescarvi e fare rifornimento di acqua. Questo tratto è quasi tutto nel bosco e alterna brevi strappi a tratti che consentono di riprendere fiato. Il fondo è compatto e ben pedalabile.

pic1

Prima di arrivare ai piani la strada diventa man mano meno ripida.

pic2

Dai piani si prosegue fino al rifugio Nicola, che si vede con tetto argenteo proprio sulla cresta che contorna i piani. Questo ultimo tratto è breve ma con tratti molto ripidi e sconnessi che costringono a volte anche di scendere a spingere la bici

stradini1

Dal rifugio Nicola (mangiata ottima torta pere e cioccolato e bevuta altrettanto buona birra artigianale) si torna indietro per la strada dell’andata fino al bivio dove abbiamo preso la forestale. Qui giriamo a sx riprendendo l’asfalto in moderata salita per circa un chilometro. Al Culmine giriamo a dx prima del ristorante e imbocchiamo la forestale. Poco dopo al bivio teniamo la destra. Comincia il tratto di discesa un po’ più impegnativo perché dal fondo sconnesso per buona parte, nulla di troppo difficile.

pic5

La discesa ci porterà direttamente al punto di partenza senza più nessuna salita.

cartina

altimetria

Questo giro lo facciamo spesso perchè è un ottima palestra in scenari tranquilli, scarsamente trafficati per quanto riguarda la parte asfaltata mentre nei boschi siete solamente voi e la vostra bici, incontrerete al massimo qualche escursionista che fa la salita a piedi.

In totale oggi sono 33km di salita, dislivello totale 1986mt. Praticamente è come se avessimo fatto il corto della 3Epic! Ottimo allenamento!!

qui potete scaricare la TRACCIA GPS

A proposito dell'autore

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata