Avevo un grosso dubbio per affrontare la Hero e successivamente la Dolomiti Superbike.. con quali gomme equipaggiare la mia Torpado??
C’è stato un testa a testa fino all’ultimo tra le Continentale RaceKing-XKing e le nuovissime Mavic Crossmax Pulse Ltd.. alla fine la hanno spuntata queste ultime mentre Mauro e Paolo hanno scelto di puntare su Continental.

Create appositamente per i miei cerchi, i Mavic Crossmax SL, queste gomme sono state un pò un salto nel buio perché essendo appunto nuovissime come progetto ho trovato poco e niente si internet in quanto a pareri, test e impressioni. Quindi ho deciso di fare io direttamente da tester e le ho acquistate su internet (qui nella mia zona nessun rivenditore le aveva) ad un prezzo non proprio dei più economici..

package

Attentamente sviluppato per integrare la ruota in maniera perfetta, lo pneumatico Pulse è veloce e leggero, ma non si limita ai terreni asciutti e pianeggianti. Grazie al battistrada con mescola a bassa resistenza al rotolamento e ai tasselli laterali più morbidi (doppio compound X-mix), il Crossmax Pulse è garanzia di velocità e di grande tenuta in curva. Lo pneumatico è stato inoltre studiato per frantumare ancora meglio il fango in modo da garantire una tenuta superiore in qualsiasi condizione.

Leggero, ma comunque in grado di garantire una protezione elevata dalle forature, Crossmax Pulse ti accompagnerà fino alla fine della tua prossima gara o di quel sentiero sul quale hai scelto di cimentarti. La carcassa tubeless UST (a tenuta d’aria con sigillante) favorisce leggerezza, comfort, tenuta e trazione, oltre a ridurre il rischio di forature.

TECHNO152

Il concetto UST migliora la trazione, il controllo e il comfort riducendo inerzia e forature.
La costruzione “Tubeless Ready” si traduce in uno pneumatico più leggero, per prestazioni migliori.

La carcassa da 2.1″ offre una bassa resistenza al rotolamento, pur garantendo il comfort. Crossmax Pulse è disponibile in versioni da 27.5″ ETRTO 52-584 (580gr.) e 29″ ETRTO 52-622 (620gr.) con grafica in grigio o giallo edizione limitata, per abbinare lo pneumatico alla ruota Crossmax SL.

Questo è quanto descritto da Mavic, ora testiamole sul campo.

mavic montata

il disegno della sua tassellatura non lascia ombra di dubbio: è proprio una gomma da XC, e, dalla forma e disposizione dei tasselli sembrerebbe essere molto scorrevole. Lo spessore dei tasselli laterali è invece maggiore, per garantire più sicurezza e tenuta in curva.

Si montano e si latticizzano molto facilmente, l’ho fatto da solo con un dito della mano lussato.. basta avere un compressore a disposizione per far tallonare la gomma e un pò di liquido sigillante e il gioco è fatto

Tengono molto bene la pressione, il disegno mi piace molto e la sensazione di scorrevolezza che si ha è sin da subito evidente.

Arrivo in gara praticamente senza mai averle testate, cosa da non fare mai.. ma fortunatamente questa vola la scelta si è rivelata azzeccata.

Gonfiate a circa 1.8/1.9 bar le ho trovate molto “grippanti” in salita, la gomma scivolava meno delle gomme precedenti. Sullo scorrevole andavano lisce come l’olio e il feeeling di guida è stato molto buono sin da subito

test srh2

anche nelle curve le ho apprezzate per tenuta e scorrevolezza, i cambi di direzione erano sempre sicuri e la tassellatura laterale maggiorata aiutava nell’inserimento in curva e nel mantenere la traiettoria anche quando il fondo non era dei più stabili

test srh

il tempo variabile della Hero mi ha consentito nell’arco di tutta la gara di testarle in tutte le condizioni climatiche possibili.. con il caldo e il terreno secco della prima parte, con il freddo e la pioggia della parte centrale e con l’umido e il terreno viscido del finale. Hanno resistito a pietre, radici e piccoli salti, il terreno tipico dell XC insomma..

In tutti questi casi ho potuto comunque apprezzarne la tenuta, mi ritengo soddisfatto della scelta. Non sono mi dovuto intervenire per correggere la pressione, le gomme hanno resistito a tutti i tipi di fondo e condizione quindi direi prova superata! adesso vediamo dopo una Hero di “rodaggio” come si comporteranno anche alla Dolomiti Superbike

caratteristiche Mavic

A proposito dell'autore

1 risposta

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata