Il Natale è passato da qualche giorno ma le sorprese non sono ancora finite…

Oggi qui a Becomeahero.it abbiamo il piacere di ospitare un gradissimo del circuito mondiale di MTB…
Marco Aurelio Fontana!!
Pluricampione Italiano nella categoria XC, medaglia di Bronzo ai Mondiale MTB 2014 in Norvegia e portacolori nel mondo dell’Italia che pedala.

Ciao Marco,
benvenuto su Becomeahero!
Per noi è grande onore averti qui sulle nostre pagine! …avremmo tre-quattro milioni di domade da farti ma finiremmo per impegnarti tutta la stagione 2015…

Innanzitutto vogliamo farti i complimenti per la splendida medaglia che hai conquistato ai mondiali di Hafjell in Norvegia.
Hai tenuto alto il tricolore nel mondo e grazie ai tuoi risultati il movimento MTB in Italia è sempre più presente e consapevole, grande Marco!!

fonta

La stagione 2014 sappiamo essere stata più complicata del previsto… nella gara evento però, hai dimostrato per l’ennesima volta il carattere dei grandi campioni.
Hai trovato quella spinta tipica di chi non molla mai.
Quanto contano gli stimoli in una competizione simile?

Moltissimo ma ancora più importante è la tranquillità e la visualizzazione dell’obiettivo.
Devi essere consapevole di te stesso ed allo stesso tempo “gasarti” per l’Evento dell’anno cercando di tirar fuori ancora di più da quello che hai dentro.

fonata 3

Qual è stato il momento più importante, quello dove hai capito che la medaglia era realmente alla tua portata?

Verso metà gara stavo ancora molto bene fisicamente ed avevo un tratto in discesa tecnico con i salti dove mi riusciva una combinazione triplo-triplo che non faceva nessun altro. Era il mio jolly e sapevo di guadagnare secondi preziosi ogni giro e che se fossi arrivato all’ultima tornata con un avversario l’avrei potuto staccare proprio in quel tratto.

marco_fontana_hafjell2014_cerchidigloria

Si dice che il ciclismo sia principalmente una questione di testa. Secondo la tua esperienza quanto conta a parità di condizione fisica? Fa davvero la differenza?

Hai detto bene, quanto conta A PARITA’ DI CONDIZIONE FISICA la testa? Conta tanto e a volte pur avendo qualcosa in meno a livello di motore rispetto al tuo avversario lo puoi comunque battere con il cervello. La mente è un’arma a doppio taglio, la puoi usare a tuo favore ma può anche distruggerti!

Hai dei portafortuna o qualche rito propiziatorio pre-gara?
Certo ma me li tengo stretti stretti…

Attualmente sei impegnato nel Giro d’Italia CicloCross 2014/2015.
Quali sono i tuoi e obiettivi in questa categoria e per la prossima stagione in generale?

Al momento come tutti gli inverni sto praticando il Ciclocross, una disciplina invernale del ciclismo che ha tanti anni di passione in mezzo al fango e che io adoro. Per me è la preparazione invernale ideale per arrivare a metà gennaio con una buona condizione e partire per gli allenamenti lunghi che terminano a fine febbraio. Obiettivo n.1 è riconquistare la maglia Tricolore e poi con la partenza della stagione XCO voglio puntare tutto sulla Coppa del Mondo per rientrare nei primi 5.

SONY DSC

Un atleta Pro del tuo calibro non salta in sella e fa risultato, la concorrenza è altissima e nulla è lasciato al caso. Cosa cè dietro al Marco Fontana atleta? Preparazione fisica a parte cosa muove Marco Fontana nel confrontarsi continuamente con atleti sempre più agguerriti?

La voglia che hai dentro di te di confrontarti ogni giorno è la benzina che ti sprona al allenarti ed i grandi goal che hai in mente, i sogni che vuoi realizzare, ti fanno sentire leggero anche quando la fatica si fa sentire, ti fanno spingere più forte, ti aiutano a superare anche l’ultimo ostacolo. A volte mentre sogno mi sembra di vederli davvero davanti a me certi traguardi come se fossero reali.

Come sai noi gente comune di Becomeahero.it ci siamo lanciati in un’impresa che sembra impossibile, la “ Sella Ronda Hero 2015”. 85Km , 4500mt il dislivello complessivo. Per noi sarà la prima volta, abbiamo 6 mesi per passare dal divano di casa ad una della gare più dure del mondo.
Tu sei uno specialista di questi terreni, che consigli puoi darci in tal senso?

Non sembra impossibile, è impossibile!!! Dai scherzi a parte quello che posso dirvi è che tutti noi possiamo affrontare distanze e percorsi molto impegnativi perché il corpo umano ha delle risorse che nemmeno immaginiamo però per fare cose del genere occorre prepararsi un minimo per godere l’avventura in pieno. Niente allenamenti folli, solamente una preparazione giusta e calibrata in base al vostro tempo con la famiglia ed il lavoro.

Abbiamo in corso un dibattito legato alla tipologia di MTB più corretta per affrontare una gara come la Sella Ronda Hero.
Chiediamo anche a te quale sia la scelta più giusta per una gara simile?

Io vi consiglio una bella full 29 come la Scalpel di Cannondale perché è abbastanza leggera e ha una trazione eccezionale permettendovi un divertimento in discesa incredibile.

Marco ti ringraziamo per cortesia e disponibilità, ti facciamo i nostri migliori auguri per la stagione 2015 e siamo sicuri che anche tu tiferai per noi!

Cheers everyone e auguri anche a voi per un 2015 alla grande. fm@

Vogliamo chiudere con la classica ciliegina sulla torta… la rete è piena di video dedicati a Marco ed alle sue imprese sportive, noi di Becomeahero ne abbiamo scelto uno molto particolare…GODETEVELO!

Fonte foto:
www.fontanaprorider.it

A proposito dell'autore

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata